CIMURRO
 
Dott.ssa   Peluso   &  Monfrecola
 
 
Mentre la vaccinazione ha ridotto in misura significativa l'incidenza di questa malattia, esistono ancora alcune sacche di infezione nei cani non 
vaccinati, specialmente nelle grandi città, che provocano regolari epidemie locali. La fonte principale di infezione è la via aerea, per contatto diretto 
da cane a cane; i sintomi possono comparire con un ritardo anche di tre settimane. Vengono colpiti soprattutto i cani con meno di un anno di età. 
Col passare degli anni, i cani sopravvissuti alla fase acuta possono sviluppare deformazioni nella dentatura o sintomi neurologici. Segni clinici di 
cimurro sono: 
Scolo nasale e oculare
Tosse e vomito
Stanchezza insolita/letargia
Inappetenza e diarrea
Dopo diverse settimane si può verificare un inspessimento dei cuscinetti plantari
Dopo diverse settimane o anni si possono manifestare sintomi neurologici come tremori o convulsioni 

info mail

4-zampe@libero.it

pagina precedente

tel. e fax

0982 613400