I BREVETTI DA LAVORO     

UTILITA' E DIFESA DEL CANE SPORTIVO - IPO 1-2-3

 Il cane sin dati tempi più antichi veniva utilizzato dall'uomo per svariati compiti, dalla caccia a piccoli e grossi animali, alla guardia, alla difesa, per la conduzione dei greggi, per trainare slitte e carretti, oppure utilizzato dai nobili come cane da compagnia.  In seguito cominciarono ad impiegarlo anche per altri scopi come cane - porta messaggi durante le guerre e come guardiani delle prigioni. Cominciarono a selezionare i cani per svolgere attività specifiche come la ricerca di persone disperse in superficie o sotto macerie o sepolte dalla neve. Impiegato come cane da polizia per la ricerca di sostanze pericolose come la droga, l'esplosivo o per scovare pericolosi criminali, cane da ordine pubblico negli stadi, nelle manifestazioni di piazza ecc. Le grandi qualità del cane hanno permesso all'uomo di risolvere anche diversi handicap di natura fisica diventando un valido supporto per le persone non vedenti e non udenti, utilizzato nei centri di recupero e nelle Case di Cura per pazienti neurolesi e motulesi (Pet Therapy ). Attualmente il cane più diffuso e  utilizzato nella società civile e militare e il pastore tedesco sia per la sua versatilità che per la sua struttura fisica. Essendo un cane che si adatta a tutte le circostanze, naturalmente è il più richiesto nel mondo della cinofilia sportiva sia per l'attaccamento verso il proprietario che per il suo alto grado di  addestrabilità. Infatti molti appassionati cinofili lo utilizzano nelle gare di Agility Dog, Obbedience, Mondioring e nelle prove da lavoro chiamate IPO 1-2-3. Le gare IPO  che sono le più diffuse si suddividono in tre sezioni: sezione A la pista, sezione B l'obbedienza, sezione C la difesa. Per ogni sezione sono previsti 100 punti per un totale di 300 punti. Un'altro esame che deve superare il cane è la prova di Resistenza che consiste nel far svolgere un percorso di 20 km circa al trotto su strada sterrata per verificarne la resistenza fisica. Una volta superato con successo le precedenti prove arriva il momento della Selezione che potrà essere di 1° o 2° classe, dove un giudice  valuterà la parte anatomica, morfologica e caratteriale del cane. Però prima che il cane arrivi a svolgere queste prove, all'età di 1 anno dovrà sottoporsi ufficialmente all'esame radiografico della displasia congenita dell'anca, che dovrà stabilire se il soggetto è sano e quindi idoneo a svolgere queste prove da lavoro o adatto alla riproduzione. Nell'IPO 1 la prima prova e' la "Pista" che sarà tracciata dal conduttore camminando in un prato (400 - 500 passi ) o in un terreno arato seguendo un percorso ben preciso e dovrà nascondere due oggetti (portachiavi, portafoglio o simili). Trascorsi venti minuti dal momento in cui la pista è stata tracciata il conduttore andrà a prendere il cane e lo conduce al punto di partenza della pista (segnalato da un paletto) con un guinzaglione lungo dieci metri che lo lascerà scorrere man mano che il cane inizia la ricerca degli oggetti e quando li avrà trovati li segnalerà abbaiando o riportandoli al conduttore o mettersi in posizione di terra affianco all'oggetto. Terminata la "pista" conduttore e cane dovranno svolgere per la sezione B gli esercizi di obbedienza che consistono nella condotta senza guinzaglio, l'indifferenza allo sparo e agli estranei passando in un gruppo di 4 persone in movimento tra loro, i comandi di seduto, terra, il richiamo, il riporto in piano, il salto dell'ostacolo (alto 1 metro) con il riporto, l'invio in avanti ecc. Per la sezione C il cane dovrà superare delle prove di difesa e attacco dove il giudice valuterà equilibrio, tempra e coraggio del cane. Oltre al giudice e al conduttore (o proprietario) prenderà parte alla prova una terza persona chiamato Figurante (ipotetico malfattore) il quale si nasconderà dietro uno dei sei nascondigli posti nel campo chiamati "Revier". A questo punto il giudice ordinerà al conduttore di recarsi nel campo con il cane libero dal guinzaglio il quale inizierà ad esplorare i Revier per scovare il Figurante. Una volta trovato lo dovrà segnalare abbaiando con insistenza e a questo punto il giudice ordinerà al conduttore di recarsi dal cane e riprenderlo, mentre il figurante uscirà dal nascondiglio e dovrà posizionarsi fuori sempre sorvegliato dal cane, mentre il conduttore dovrà ispezionare il nascondiglio. A questo punto il figurante tenterà di scappare ma il cane prontamente lo afferrerà dal braccio impedendogli la fuga. Su intervento del giudice il figurante dopo una breve lotta cesserà l'azione ed il cane dovrà lasciare la presa vigilando sempre sul figurante che all'improvviso riattaccherà il cane che dovrà reagire con molta energia fino a nuovo ordine del giudice che ordinerà al conduttore di far lasciare la presa al suo cane. Al sopraggiungere del conduttore che su indicazione del giudice prenderà il cane e si  recherà  dietro un'altro nascondiglio, mentre il figurante a sua volta si dirigerà in un altro nascondiglio. Dopo qualche attimo il giudice ordinerà al conduttore di recarsi con il cane libero al centro del campo e inviterà il figurante ad uscire dal nascondiglio che si dirigerà a passo normale verso il cane e il conduttore con atteggiamento minaccioso. A questo punto il conduttore intima al figurante di fermarsi con il comando "alto là" ma il figurante ignorando il tutto attaccherà il cane a passo di corsa. Su segnalazione del giudice il conduttore ordinerà al cane il comando "attacca" il quale senza esitare dovrà reagire in modo energico afferrando dal braccio il figurante. Dopo una breve lotta il conduttore ordinerà al cane di lasciare la presa e di vigilare fino al suo arrivo per eseguire una perquisizione sul figurante ed accompagnarlo dal giudice e solo adesso terminerà l'azione di difesa. Una volta superata la prova  dell' IPO 1, il conduttore per migliorare il grado di addestrabilità del suo cane potrà concorrere anche nell' IPO 2 - 3 che sono più impegnativi del precedente e una volta superati positivamente allora potremmo dire di avere un  cane "super  laureato".

 BUON LAVORO.

 

info mail

4-zampe@libero.it

precedente

tel. e fax

0982 613400