RABBIA
 
Dott.ssa   Peluso   &  Monfrecola
  
Il virus della rabbia può insediarsi in qualsiasi animale a sangue caldo. L'origine primaria di questa malattia, per gli esseri umani come per gli animali 
domestici, è rappresentata dal morso di un animale selvatico infetto. Il periodo di incubazione, prima che si manifestino i segni clinici, è estremamente 
variabile ma è di norma compreso fra due e otto settimane. Il virus è presente nella saliva poco prima della comparsa dei segni clinici, solitamente meno 
di 10 giorni. I segni clinici si manifestano generalmente in tre fasi: 
Fase prodromica: dura 2-3 giorni e consiste in alterazioni del comportamento, febbre, riflessi oculari lenti e mutilazioni nella sede del morso.
Fase furiosa: dura 2-4 giorni e consiste in irritabilità e irrequietezza, il cane abbaia e manifesta la sua aggressività attaccando oggetti animati e inanimati, 
è agitato e disorientato ed è colpito da convulsioni.
Fase paralitica: dura 2-4 giorni e consiste nella paralisi progressiva a partire dalla sede del morso. Per la paralisi della gola e del muso, la mandibola 
pende verso il basso, si forma schiuma alla bocca, il cane sbava e abbaia in modo anomalo. Questi sintomi sono seguiti da depressione, coma e dalla 
morte per insufficienza respiratoria. 
Una volta che si manifestano i segni clinici della rabbia, non esiste possibilità di trattamento. 

info mail

4-zampe@libero.it

pagina precedente

tel. e fax

0982 613400