LA CONDOTTA AL GUINZAGLIO E IL SEDUTO     

Imparare ad ubbidire si può! Non scoraggiatevi se il vostro cane tira al guinzaglio, non risponde ai vostri comandi e sfugge al vostro controllo. L'età più adatta per iniziare un corso di obbedienza di base e tra i quattro e i dieci mesi, periodo in cui il cucciolo è sufficientemente maturo senza aver ancora acquisito molti difetti comportamentali. Come equipaggiamento servirà un collare a " strangolo". Ricordatevi di fare in modo che l'estremità scorrevole della catena sia posizionata sopra il collo dell'animale e non sotto. In questo modo il collare non farà male al cane ma, con un leggero strattone, servirà solo ad attirare la sua attenzione su di voi. Un guinzaglio di addestramento di cuoio da un metro circa ed una pallina che servirà come premio da dare al cane quando esegue bene ogni comando. Il  luogo dove svolgere le sedute di allenamento deve essere un posto tranquillo e senza alcuna distrazione, possibilmente recintato in modo che  il cane non possa correre in mezzo alla strada con il pericolo di essere investito o procurare danni ad altri. Altro aspetto importante e far giocare il cane prima e dopo gli allenamenti, cosi il campo sarà identificato dal cane come luogo di divertimento e non solo di lavoro. Il comando deve essere semplice, chiaro e deciso, usate sempre la stessa parola ed il tono di voce appropriato al tipo di comando. Premiate ogni successo con la sua pallina e lasciate che sia sua dopo ogni progresso fatto. Evitate le punizioni e durante gli esercizi usate la parola "bravo" ed il "no" per guidare il cane ad una buona esecuzione. Siate voi il capo branco, non lasciate che il cane vi domini e prende lui le iniziative e dovrete usare sempre un tono di voce deciso. Il comando non va mai ripetuto più di una volta, siate pazienti e costanti e finite sempre gli allenamenti in allegria premiando il cane con la sua pallina. Dopo aver insegnato al cane il richiamo si può passare alla condotta al guinzaglio. Il comando abitualmente utilizzato per la condotta al guinzaglio è "piede o fuss". Posizionate il cane sulla vostra sinistra ed impugnate il guinzaglio con la mano destra in modo che non sia troppo lungo ne troppo corto. La mano sinistra vi servirà ad aiutarvi se il cane vi strattona e nello stesso tempo ad accarezzarlo. Prima di iniziare a camminare ordinate "piede" in questo modo avvertite il cane che state per muovervi. Iniziate a camminare a un'andatura regolare con passi piccoli e veloci. Le prime volte il cane si muoverà in modo disordinato e tenderà a tirare avanti o lateralmente o resta indietro. Quando il cane tende il guinzaglio richiamatelo al vostro fianco con un leggero strattone e quando avrà percorso un buon tratto senza tirare lodatelo con molto entusiasmo. I primi giorni eseguite questo esercizio per cinque minuti e con il passar dei giorni aumentate gradualmente il tempo di lavoro fino a quando il cane avrà imparato a camminare correttamente al vostro fianco e ricordatevi sempre di lodarlo e premiarlo. Se il cane rimane indietro non rallentate il passo, anzi stimolate il vostro cane con la pallina e se reagisce correttamente dategli la pallina come ricompensa. Invece se il cane intralcia la vostra strada non subite la direzioni imposte dal cane perché suscitereste in lui un ruolo predominante che vi potrebbero creare dei problemi nel rapporto con voi. Continuate a camminare con passo deciso nella vostra direzione urtando con il vostro ginocchio il cane il quale capirà che si trova in una traiettoria sbagliata. Facendo questo lavoro per circa sette giorni il vostro cane avrà imparato certamente a camminare correttamente e solo allora si potrà  passare al comando di “seduto “. Per insegnare questo comando si dovrà agire nel seguente modo: con la mano destra impugnate il guinzaglio all’altezza del moschettone tirando leggermente verso l’alto, mentre con la mano sinistra pressare lievemente verso il basso  all’altezza della groppa dando contemporaneamente l’ordine di seduto. Non appena il cane  assumerà la posizione desiderata, lodarlo e premiarlo con del cibo. Ripetete questa procedura per altre 4 o 5 volte nel corso della seduta di allenamento, e vedrete che pian piano il cane assocerà  il comando di seduto con il premio. Inizialmente fatevi guidare sempre da persone esperte e qualificate affinché il vostro cane impari ad avere una buona base di obbedienza ed un ottimo equilibrio mentale da non procurare danni alle persone ed ai suoi simili. Dopo alcune lezioni quando il cane è sufficientemente maturo da eseguire bene i comandi ma soprattutto il proprietario (o conduttore) ha capito bene come deve agire per guidare il suo amico a quattro zampe, anche da soli dovrete continuare a svolgere degli allenamenti trattando il cane con metodi gentili e con molta dolcezza e solo cosi potrete avere un valido compagno da poter trascorrere delle belle giornate all'insegna dello sport e del sano divertimento.

BUON LAVORO.

 

info mail

4-zampe@libero.it

precedente

tel. e fax

0982 613400